“Desiderio di cose leggere”: la bellissima poesia di Antonia Pozzi

Screenshot_2015-08-31-07-51-15-1

Giuncheto lieve biondo
come un campo di spighe
presso il lago celeste

e le case di un’isola lontana
color di vela
pronte a salpare –

Desiderio di cose leggere
nel cuore che pesa
come pietra
dentro una barca –

Ma giungerà una sera
a queste rive
l’anima liberata:
senza piegare i giunchi
senza muovere l’acqua o l’aria
salperà – con le case
dell’isola lontana,
per un’alta scogliera
di stelle.

 
Precedente "L'oceano dei tuoi capelli": lettera di Charles Baudelaire a Jeanne Duval Successivo "Ti meriti un amore": la bellissima poesia scritta da Frida Kahlo