Crea sito

Lo stupefacente mosaico antico scoperto dagli archeologi a Zeugma (Turchia)

Una scoperta avvenuta nel 2014: nella città di Zeugma, in Turchia, gli scavi archeologici, guidati dal professor Kutalmis Gorkay, hanno riportato alla luce dei mosaici di vetro perfettamente conservati. Secondo gli esperti, queste decorazioni pavimentali facevano parte delle case dei patrizi romani.

Le scene, posizionate soprattutto negli ambienti centrali delle antiche dimore, raffigurano vari episodi mitologici. I soggetti venivano accuratamente scelti in base alle stanze a cui erano destinati. Ad esempio, in camera da letto non potevano non trovare posto dei come Eros e Talete. Secondo il prof. Gorkay, i mosaici rispecchiavano gli interessi del padrone di casa: “erano un prodotto di fantasia del patrono […] servivano a dare una buona impressione ai propri ospiti”.

Fondata nel III secolo a.C., Zeugma era nota nel mondo antico con il nome di Seleucia. Nel 64 a.C fu conquistata dai romani e, per moltissimo tempo, fu uno dei centri di commercio più importanti dell’Impero.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi anche  "In un luogo dove non ho mai viaggiato": una poesia di Edward Estlin Cummings