“Io sono così”: la meravigliosa poesia di Luigi Pirandello

Screenshot_2015-08-29-09-11-40-1

Quando tu riesci a non aver più un ideale,

perché osservando la vita sembra un enorme pupazzata,

senza nesso, senza spiegazione mai;

quando tu non hai più un sentimento,

perché sei riuscito a non stimare,

a non curare più gli uomini e le cose,

e ti manca perciò l’abitudine, che non trovi,

e l’occupazione, che sdegni

– quando tu, in una parola, vivrai senza la vita,

penserai senza un pensiero,

sentirai senza cuore –

allora tu non saprai che fare:

sarai un viandante senza casa,

un uccello senza nido.

Io sono così.

 
Precedente Michelangelo Buonarroti poeta: i bellissimi versi dedicati alla "Notte" Successivo Federico García Lorca: "Conchiglia". Con uno scatto di Edouard Boubat