“Giardino d’inverno”: la nostalgica e bellissima poesia di Erich Fried

La tua busta
con i due francobolli gialli e rossi
ho piantato
in un vaso di fiori
Voglio
innaffiarlo ogni giorno
voglio che germoglino
le tue lettere
Belle
e tristi lettere
lettere
che di te hanno l’odore
Avrei dovuto
farlo prima
non ora
che l’anno si è inoltrato.

Erich Fried

 
Precedente “Nasceranno uomini migliori”: una poesia di Nazim Hikmet Successivo “A mio figlio”: la commovente poesia di Juan Rodolfo Wilcock

Lascia un commento