Alessandro Baricco: “alle volte basta un niente”

baricco-2

Uno si costruisce grandi storie,

questo è il fatto, e può andare avanti anni a crederci,

non importa quanto pazze sono, e inverosimili,

se le porta addosso,e basta.

Si è anche felici, di cose del genere.

Felici. E potrebbero non finire mai.

Poi, un giorno, succede che si rompe qualcosa,

nel cuore del gran marchingegno fantastico,

tac, senza nessuna ragione,

si rompe d’improvviso e tu rimani lì,

senza capire come mai

tutta quella favolosa storia non ce l’hai più addosso,

ma davanti,

come fosse la follia di un altro,

e quell’altro sei tu.

Tac. Alle volte basta un niente.

Anche solo una domanda che affiora.

Basta quello.

(Alessandro Baricco, da “Oceano Mare”)

 
Precedente "Se devi amarmi": una poesia di Elizabeth Barrett Browning Successivo "Il tuo cuore lo porto con me": una poesia di Edward Estlin Cummings