Accademia della Crusca e Fondazione Memofonte: quattordici trattati del Cinquento da scaricare gratuitamente

La banca dati, realizzata in collaborazione con la Fondazione Memofonte e con il finanziamento dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, raccoglie 14 trattati d’arte fra i più importanti e meno reperibili del nostro Cinquecento – dal Libro della beltà e graziadi Benedetto Varchi (1543) al dialogo Il Figino di Gregorio Comanini (1591) – in formato digitale interrogabile.
All’interno del sito, lo studioso ha a disposizione anche le versioni elettroniche delle due edizioni delle Vite di Giorgio Vasari (la Torrentiniana del 1550 e la Giuntina del 1568). L’intero corpus testuale digitalizzato è consultabile secondo più modalità: in forma tradizionale, attraverso una lettura integrale dei singoli testi, oppure in forma guidata, svolgendo interrogazioni più e meno complesse con la specifica maschera di ricerca presente.

2013_alai_slide_00 (1)

Infine, una sezione speciale della banca dati (Lessico a confronto) è interamente dedicata alla terminologia artisticadell’epoca: in particolare, si propone un raffronto fra il Lemmario artistico delle biografie vasariane, realizzato dalla Fondazione Memofonte, e la terminologia documentata nei trattati raccolti.

⇒ Il Lemmario artistico vasariano nel sito della Fondazione Memofonte

 

I commenti sono chiusi.